RINASCE IL KIWETO SUL TERRENO CONFISCATO IN LOCALITA' SOVERETO

on .

Dopo un lungo lavoro di recupero e in ultimo il sostegno di un progetto finanziato dalla Regione Calabria, rinasce il kiweto sul terreno in località Sovereto, IV stradone, a Gioia Tauro.

Rinasce proprio nel cuore della Piana di Gioia Tauro, che presenta le caratteristiche pedo-climatiche ottimali per la coltivazione dell'actinidia. Un importante traguardo per la valorizzazione, in chiave sociale ed economica, di un bene confiscato alla 'Ndrangheta.

sovereto 01 sovereto 02

All'atto dell'assegnazione del terreno confiscato - avvenuta a seguito dell'aggiudicazione tramite un bando pubblico - il vecchio impianto di actinidia si presentava completamente improduttivo. Uno stato di abbandono che durava da diversi anni: tutte le piante erano seccate da tempo e i rovi la facevano da padrone.
sovereto 03 sovereto 04

Compromesso anche l'impianto di sostegno (pali e fili). All'inizio non era per nulla agevole il lavoro di ripulitura, con l'impossibilità di utilizzare i trattori, in una prima fase, a causa dell'ostacolo rappresentato dal cedimento dei fili di spalliera e dall'impenetrabile boscaglia di rovi.

Nei giorni scorsi, la realizzazione del nuovo impianto è stata finalmente completata. L'appezzamento, esteso mq 13.900, coltivato in modo biologico, appare oggi ricoperto da circa 700 piante, cultivar Actnidia Deliciosa, varietà Hayward. Entrerà in produzione fra tre-quattro anni (le foto riportate illustrano alcuni fasi del lavoro).

E' stato necessario realizzare ex novo un impianto di irrigazione (sistema a microportata con aspersione) e un impianto di fertirrigazione. Il nuovo sistema adotta una tecnica di distribuzione dell'acqua e dei concimi caratterizzata da grande uniformità e lenta diffusione.

Per la realizzazione del nuovo kiweto è stato fondamentale il progetto finanziato alla cooperativa, nell'ambito dell'Avviso pubblico della Regione Calabria – Dipartimento 8 – Agricoltura e risorse agroalimentari a sostegno di “interventi per il riutilizzo dei terreni confiscati alla criminalità organizzata”, avviso pubblicato sul BURC n. 14 del 15/02/2016.